Prestiti veloci con cambiali

I prestiti veloci con cambiali sono uno strumento di credito che fa parte dell’ambito dei prestiti cambializzati, ovvero basati sulle cambiali come metodo di restituzione del denaro ricevuto in prestito. A differenza dei tradizionali prestiti cambializzati, i finanziamenti veloci con cambiali garantiscono al cliente la rapidità nell’accredito del denaro richiesto e ciò costituisce uno dei vantaggi principali di questo strumento di credito.

Cosa sono i prestiti veloci con cambiali

Per definire questa tipologia di finanziamento è bene fare riferimento ai normali prestiti cambializzati, ricordando però che nei finanziamenti veloci il denaro viene consegnato al cliente in breve tempo, solitamente entro un massimo di tre giorni dall’approvazione della richiesta.

I prestiti veloci con cambiali sono un finanziamento personale non finalizzato, caratterizzato dall’emissione di cambiali da parte del cliente al momento della firma del contratto relativo alla stessa operazione finanziaria.

Le cambiali sono utilizzate per restituire i soldi ricevuti in credito e solitamente presentano una cadenza mensile. E’ possibile tuttavia stabilire con la società finanziaria le modalità di restituzione, al fine di adattarle alle proprie esigenze personali.

Quanto denaro si può richiedere?

Non è possibile rispondere a questa domanda proponendo un tetto massimo di denaro richiedibile. La cifra massima ottenibile varia da caso a caso, in primo luogo in base alla società finanziaria a cui ci si rivolge ed in secondo luogo in base al cliente che richiede il finanziamento.

I prestiti cambializzati sono accessibili anche ai cattivi pagatori ed ai protestati. Queste categorie di clienti avranno però la possibilità di richiedere una somma limitata di denaro, ecco allora che diventa ancora più complesso stabilire a priori un tetto massimo di riferimento.

Per individuare la cifra massima concessa bisogna fare riferimento alle somme limite imposte dalle singole società di credito. Questa informazione è contenuta nel contratto del finanziamento, insieme agli altri dati utili, quali ad esempio il tasso di interesse applicato e le indicazioni circa la flessibilità nella restituzione del denaro.

Chi può richiedere un prestito veloce con cambiali?

I prestiti veloci con cambiali possono essere richiesti praticamente da tutte le categorie di clienti. Trattandosi di un finanziamento personale, tutti i clienti privati possono usufruire di questa forma di credito, a patto che rispettino i requisiti stabiliti dai singoli istituti di credito che erogano il denaro.

Il vantaggio dei prestiti veloci cambializzati è che anche i clienti nella lista dei protestati e dei cattivi pagatori possono ottenere un finanziamento, superando le difficoltà di credito che incontrano quando si orientano verso prestiti personali tradizionali.

I prestiti veloci cambializzati sono aperti inoltre agli studenti. Sebbene esistano altre tipologie di credito specificamente studiate per gli studenti e nella maggior parte dei casi più vantaggiose, non bisogna dimenticare le cambiali come possibile forma di finanziamento.

Come richiedere un prestito veloce con cambiali

Per richiedere un prestito cambializzato veloce è sufficiente compilare il modulo online con la documentazione necessaria o recarsi in una qualsiasi filiale dell’istituto di credito scelto.

La documentazione richiesta, oltre ovviamente al documento di identità, comprende in genere la lista dei beni mobili ed immobili di cui si è proprietari. Questo è un aspetto fondamentale: le cambiali hanno potere esecutivo e la società di credito, sfruttando questa caratteristica, ha il potere di pignorare i beni del cliente e di venderli all’asta nel caso in cui il debitore dovesse tardare nella restituzione del denaro.

I clienti senza lavoro stabile e quindi senza busta paga devono allegare alla documentazione anche un certificato di reddito. Ad esempio puoi chiedere un prestito cambializzato a Compass.

Alcune società di credito, prima di approvare la richiesta di finanziamento e di erogare il denaro, chiedono al cliente di stipulare una polizza assicurativa sulla vita o una polizza assicurativa sul prestito, così da avere un’ulteriore garanzia della restituzione, oltre alla garanzia primaria conferita dal titolo esecutivo delle cambiali.

Quali sono le garanzie richieste?

Prima di approvare i prestiti veloci con cambiali, le società di credito si accertano che il cliente disponga delle garanzie minime sufficienti per procedere con l’operazione finanziaria.

Per i lavoratori dipendenti la garanzia si basa sulla busta paga e sul TFR. La rata massima mensile per la restituzione del denaro non può essere superiore al 30% dello stipendio netto percepito ogni mese.

Per i lavoratori autonomi con busta paga la garanzia si basa sulla dichiarazione dei redditi, ma viene chiesto al cliente di stipulare una polizza assicurativa sul lavoro o sulla vita. L’importo della rata mensile è personalizzabile e varia in base al reddito del singolo.

Per i lavoratori autonomi senza busta paga le garanzie sono le stesse di quelle dei lavoratori autonomi con busta paga. Anche in questo caso la rata è a tasso fisso e personalizzabile in base alle esigenze del cliente.

Per i pensionati la garanzia si basa sul certificato INPS e la rata è personalizzabile.