Prestiti personali cambializzati per cattivi pagatori

I cattivi pagatori possono ottenere diverse tipologie di prestito. Con il termine “cattivi pagatori” si considerano tutti quegli individui che hanno ottenuto dei prestiti e non hanno provveduto al pagamento nei termini stabiliti. Per poter ottenere un prestito, i cattivi pagatori hanno due scelte principali: chiedere la cancellazione dal registro dei cattivi pagatori per uscire dall’apposita banca dati (gestita dal CRIF) oppure offrire garanzie superiori e, frequentemente, sostenere dei costi un po’ più elevati rispetto ad un soggetto con una buona reputazione creditizia.

Per essere cancellati dalla lista dei cattivi pagatori è necessario procedere con la regolarizzazione della propria posizione nei confronti degli enti verso i quali si hanno i debiti e poi inoltrare la richiesta agli stessi enti.

Cessione del quinto e Prestiti Cambializzati, per esempio

Si può, diversamente, richiedere un prestito delega, un prestito con cambiali oppure un prestito con cessione del quinto dello stipendio. Ognuna di queste tipologie di prestito richiede un livello di garanzia superiore rispetto ad un prestito normale: nel caso della cessione del quinto dello stipendio, infatti, è l’azienda di cui si è dipendenti che si impegna a trattenere dalla busta paga l’importo della rata e a versare tale importo direttamente alla finanziaria.

La cessione del quinto dello stipendio è un diritto garantito dalla legge, quindi non può essere negato dall’azienda. Naturalmente, quando si è iscritti nel registro dei cattivi pagatori, il fatto di essere dipendenti presso un’azienda pubblica o privata è un vantaggio notevole, perché lo stipendio è considerato una delle maggiori garanzie e aumenta quindi le possibilità che l’operazione di prestito venga approvata. Findomestic, AGOS Ducato, Sigla Finanziamenti sono solo alcune finanziarie alle quali ci si può rivolgere.

Spese, tasso di interesse, TAEG e TAN

Dal punto di vista delle spese, è necessario fare attenzione al TAEG, alle spese di istruttoria e a quelle, eventuali, di perizia. Come sempre, anche se si è cattivi pagatori, conviene chiedere diversi preventivi per poter fare confronti e non è mai una buona strategia fermarsi alla prima possibilità solo perchè si è ottenuta un’approvazione.