Prestiti cambializzati per lavoratori dipendenti

I prestiti cambializzati per lavoratori dipendenti sono una particolare tipologia di prestiti con cambiali, rivolti ai clienti che dispongono di un lavoro fisso.

Questo strumento di credito si presenta quale valida alternativa ai tradizionali finanziamenti accessibili ai clienti lavoratori, ad esempio i prestiti con cessione del quinto ed i prestiti con firma di un garante.

Negli ultimi anni i finanziamenti con cambiali hanno sperimentato una fase di rapida diffusione, determinata dai vantaggi che essi offrono, in primis la possibilità di ottenere con maggior facilità una somma di denaro, anche elevata, in prestito.

Quali garanzie sono richieste?

Uno dei grandi vantaggi dei prestiti cambializzati per lavoratori dipendenti, e dei finanziamenti con cambiali in generale, è che le società di credito non richiedono che il cliente disponga delle garanzie tradizionali. In questo caso specifico il cliente, essendo un lavoratore dipendente, può offrire come garanzia la sua busta paga.

In generale la busta paga non è strettamente necessaria, dal momento che questa tipologia di finanziamento viene concessa anche ai clienti che non hanno un lavoro fisso, come accade nei prestiti con cambiali a disoccupati.

prestiti personali cambiali

Le cambiali stesse fungono da principale garanzia del finanziamento, in virtù del loro valore di titolo esecutivo. Quando il cliente firma le cambiali si impegna in automatico a restituire in tempo, solitamente con cadenza mensile, le rate dovute.

Nel caso in cui il cliente tardasse nel pagamento della cambiale mensile l’istituto di credito erogatore del denaro potrebbe avvalersi del valore esecutivo della cambiale ed utilizzarla per pignorare i beni di cui il debitore è proprietario, allo scopo di venderli e di ricavare dall’asta il denaro necessario a saldare la rata.

E’ proprio il valore esecutivo delle cambiali che consente alle società di credito di prestare in piena sicurezza il denaro anche ai clienti segnalati nella lista dei cattivi pagatori, siano essi lavoratori dipendenti che vogliono usufruire dei prestiti cambializzati per lavoratori dipendenti, clienti pensionati o disoccupati.

Come ottenere il finanziamento?

Per ottenere i prestiti cambializzati per lavoratori dipendenti è sufficiente inoltrare la richiesta di finanziamento alla società di credito scelta, fornendo tutti i documenti necessari e mostrando la busta paga, per dimostrare di avere un posto di lavoro e di essere dunque dei lavoratori dipendenti.

L’inoltro della richiesta di finanziamento può essere fatto sia di persona, in una qualsiasi filiale della società finanziaria scelta, sia online attraverso l’apposito modulo presente sui portali ufficiali degli istituto di credito. Il vantaggio non indifferente della richiesta online è il risparmio di tempo: la richiesta può essere inoltrata, senza alcuna difficoltà, in pochissimi minuti.

Requisiti prestiti cambializzati per lavoratori dipendenti

Per ottenere un prestito con cambiali per lavoratore dipendente, il cliente deve dimostrare di soddisfare alcuni requisiti necessari:

  • Aver maturato almeno due anni di TFR
  • Lavorare nella stessa azienda almeno da due anni

Si tratta di requisiti poco restrittivi, ma che devono essere tenuti in considerazione prima di inoltrare la richiesta di finanziamento, perchè se non rispettati precludono la possibilità di ottenere soldi in prestito.

Cifra massima ottenibile e durata del finanziamento

La cifra massima ottenibile con i prestiti cambializzati per lavoratori dipendenti è influenzata da diversi fattori. La soglia massima viene innanzitutto decisa dalla società di credito, che fissa in piena autonomia la somma massima di denaro richiedibile.

La cifra massima viene influenzata inoltre dalle caratteristiche del cliente, nello specifico dalla sua capacità di rimborso, calcolata in questo caso sull’importo della busta paga che percepisce ogni mese, e dalla durata decisa per la restituzione del denaro.

Anche la durata complessiva dell’operazione finanziaria è variabile. Per i prestiti con cambiali essa in genere non supera le centoventi mensilità, ma questa durata massima potrebbe essere ulteriormente prolungata dalle singole società di credito.

La durata totale varia anche in relazione alle capacità di rimborso del cliente ed è tanto minore quanto maggiore è l’importo delle cambiali mensili sottoscritte.