Prestiti cambializzati per dipendenti pubblici e statali

I dipendenti pubblici e statali possono ottenere agevolmente dei prestiti e/o dei finanziamenti, con diverse formule e con molta facilità. Presentando la propria busta paga, infatti, le finanziarie si sentono sufficientemente garantite per poter erogare una somma di denaro, anche cospicua, in quanto lo stipendio certifica un’entrata costante e quindi garantisce la copertura della rata.

Oltre alle normali finanziarie, i dipendenti statali possono ottenere prestiti attraverso l’INPDAP: sia che si tratti di un piccolo prestito che di una somma più elevata (per esempio per la ristrutturazione della casa) possono recarsi presso lo sportello più comodo e compilare i modelli prestampati necessari per accendere il finanziamento. L’importo del prestito varierà a seconda dell’ammontare della propria busta paga e della durata dell’operazione.

Prestiti dipendenti privati

Anche i dipendenti privati possono ottenere un prestito velocemente presentando la propria busta paga. Come succede per i dipendenti pubblici, infatti, la busta paga è una garanzia molto importante per le finanziarie che erogano prestiti, e quindi l’accensione di un finanziamento diventa semplice e veloce. A seconda delle proprie esigenze, è possibile ottenere prestiti di diverse tipologie: con cessione del quinto, con delega, cambializzati, senza garanzie, solo per fare alcuni esempi. Per i dipendenti a tempo determinato la durata del prestito non dovrà superare la scadenza del contratto di lavoro, per i neoassunti l’ammontare del prestito potrebbe non essere eccessivamente elevato (per esempio, un piccolo prestito).

Alcuni esempi: dipendenti postali, dipendenti FIAT

Chi è dipendente di una grande azienda come succede per le Poste Italiane o la FIAT (ma ci sono innumerevoli altri esempi) può spesso beneficiare di prestiti agevolati che godono di condizioni particolari stabilite tra la banca (o la finanziaria) e l’azienda per cui si lavora: grazie infatti al numero elevato di dipendenti, anche un’azienda (sia pubblica che privata) può stringere particolari accordi per dare la possibilità ai propri dipendenti di accedere a dei finanziamenti a costi inferiori rispetto a quelli normalmente sul mercato. E’ una manovra che consente all’azienda di elargire dei benefit a costo zero. Le finanziarie accettano di buon grado questo tipo di accordi in quanto a fronte di un minor ricavo ottengono spesso numeri elevati.